Disturbi del sonno

Compila il form che trovi su questa pagina per essere contattato direttamente dagli psicologi più qualificati.

Il servizio di richiesta preventivo è gratuito.


Acconsento al trattamento dei suddetti dati personali come indicato nell’informativa sulla privacy  al fine di poter usufruire del servizio.
Al fine di migliorare la mia esperienza utente, acconsento all'invio di offerte, promozioni, comunicazioni e newsletters.
Cicca per informativa privacy completa
Accetto

Descrizione Disturbi del sonno

La qualità e la quantità di sonno sono requisiti fondamentali per il benessere globale della persona, sia in termini fisici che psichici.
Spesso si sottovaluta la presenza di disturbi del sonno, fin quando la sintomatologia non diventa importante al punto tale di influenzare negativamente la vita delle persona.

Perché si dorme?
Svariate sono le teorie esplicative del sonno e del sogno ma, ad oggi, non è ancora stata trovata una teoria scientifica univoca in grado di spiegare “Perché si dorme”. Ciò che sappiamo è che: l’alterazione del ritmo sonno veglia e importanti disturbi del sonno ma, soprattutto, la deprivazione continuata di sonno, possono essere responsabili della morte di un individuo.
Il ciclo sonno-veglia è caratterizzato dall’oscillazione delle onde cerebrali, regolate dai ritmi circadiani e dal loro progressivo modificarsi a seconda che si stia in stato di veglia o meno.

Il sonno si divide in due fasi principali, scandite dal ritmo ultradiano NREM/REM.
Il sonno NREM è conosciuto anche come “sonno calmo”, il sonno REM, è definito “sonno paradosso”e si contraddistingue per la presenza di movimenti oculari e intensa attività onirica. Alcuni studi individuano il sonno REM come prioritaria per la definizione della qualità del sonno e del benessere della persona.
La valutazione della qualità e quantità di sonno di un individuo, come la presenza/assenza di sogni, è uno degli aspetti utili da indagare in fase di diagnosi.

L’assenza di sogni , ed esempio, potrebbe essere indice di “Alessitimia” un dato importante per la compilazione del profilo psicologico-clinico; i disturbi del sonno, inoltre, è necessario sia indagato se siano:

Il panorama dei disturbi del sonno, comunemente individuabile con il “Non riesco a dormire” “Non dormo la notte” “Dormo troppo” ecc. ecc. comprende:

Da non sottovalutare, il disturbo del ritmo circadiano cioè il ricorso all’interruzione di sonno, che porta ad un continuo stato di sonnolenza durante il corso della giornata, dovuta ad uno squilibro del ciclo sonno-veglia richiesto dall'ambiente.

Vuoi saperne di più sui disturbi del sonno e sul ciclo sono-veglia?
Richiedi una consulenza agli psicologi e ottieni in pochi minuti preventivi e informazioni per la diagnosi e il trattamento del tuo disturbo del sonno.

Trova il professionista per Disturbi del sonno nella tua zona