Psicoterapia cognitiva

Compila il form che trovi su questa pagina per essere contattato direttamente dagli psicologi più qualificati.

Il servizio di richiesta preventivo è gratuito.


Acconsento al trattamento dei suddetti dati personali come indicato nell’informativa sulla privacy  al fine di poter usufruire del servizio.
Al fine di migliorare la mia esperienza utente, acconsento all'invio di offerte, promozioni, comunicazioni e newsletters.
Cicca per informativa privacy completa
Accetto

Descrizione Psicoterapia cognitiva

La psicoterapia cognitiva fonda la sua pratica nel paradigma cognitivista di seconda generazione che segna il punto di non ritorno per il superamento del positivismo logico e del modello rappresentazionista a favore di un ottica costruttivista di ordinamento di realtà.
Questa premessa, forse troppo teorica, in sintesi vuol dire che gli essere umani non sono passivi recettori di informazioni bensì attivi indagatori e creatori del mondo stesso e, quindi, anche dei loro problemi e dei solo sintomi.

Lo psicoterapeuta cognitivo, quindi restituisce all’individuo la responsabilità del proprio stato di benessere o, per meglio dire del suo livello di funzionalità e adattamento al proprio ambiente Non sono gli eventi a far star mele le persone ma l’attribuzione di significato che le persone danno all’evento e cui consegue la loro reazione / emozione.

Secondo il modello della psicoterapia cognitiva l’essere umano è tutt’altro che logico nei suoi pensieri e interfaccia al mondo grazie a schemi cognitivi, distorsioni dei processi e pensieri automatici che, se pur rispondenti al generale meccanismo di economia della mente, indispensabile all’evitamento di un sovraccarico dell’individuo, possono essere la causa del nostro malessere psichico espresso in termini di fobie, ossessioni e disturbi di vario genere.

Quanto sopra esposto non si riferisce a persone con disagio psichico manifesto ma a tutti gli individui. I comportamenti problematici e  i sintomi si esplicano quanto l’individuo, in continua lotta per il mantenimento di una propria omeostasi, è messo in crisi dall’ambiente che è in continua evoluzione.

Il problema non è l’ambiente ma il mio modo di rappresentarmi e rapportarmi ad esso, a fondamento della psicoterapia cognitiva, infatti, vi è l’assunto che non posso cambiare il mondo o gli eventi, ma posso cambiare il mio modo di rapportarmi ad essi.

Con la psicoterapia cognitiva ci si distanzia dalla focalizzazione sul sintomo per promuovere un cambiamento più profondo nella struttura del soggetto connettendo emozioni, pensieri e comportamenti dello stesso evidenziando le credenze dogmatiche, assolutistiche e irrazionali da cui deriva il disturbo emotivo e comportamentale presentato.

Se sei una persona pratica, orientata alla logica e al ragionamento e desideri approfondire la conoscenza di te stesso nel “qui ed ora” e appropriarti di strumenti da utilizzare per promuovere nel tempo il tuo benessere, scegli una psicoterapia cognitiva. Contatta il nostro numero verde o compila il form di richiesta e imprendo ti metterà in contatto con i professionisti che esercitano la psicoterapia cognitiva della tua zona.

Trova il professionista per Psicoterapia cognitiva nella tua zona