Eiaculazione precoce

Compila il form che trovi su questa pagina per essere contattato direttamente dagli psicologi più qualificati.

Il servizio di richiesta preventivo è gratuito.


Acconsento al trattamento dei suddetti dati personali come indicato nell’informativa sulla privacy  al fine di poter usufruire del servizio.
Al fine di migliorare la mia esperienza utente, acconsento all'invio di offerte, promozioni, comunicazioni e newsletters.
Cicca per informativa privacy completa
Accetto

Descrizione Eiaculazione precoce

La dinamica del processo eiaculatorio è data dall’integrazione armonica del Sistema Nervoso Centrale e di quello periferico.
L’eiaculazione precoce è la più comune delle disfunzioni sessuali maschili tanto che è riscontrata con un incidenza pari al 22% - 38 % della popolazione.
La definizione di eiaculazione precoce rimanda ad una mancato controllo volontario dell’eiaculazione e dell’orgasmo.

Per alcuni autori non deve essere considerata una disfunzione mentre , per altri, l’elemento discriminante è il tempo che intercorre tra penetrazione e eiaculazione, per altri ancora la discriminante è data dall’assenza di controllo volontario sul riflesso eiaculatorio.
Da un punto di vista clinico il disturbo da eiaculazione precoce può essere primario o secondario e la sua eziopatogenesi riconducibile a condizioni medico generali (diabete, interventi chirurgici, malattie neurologiche degenerative, sclerosi….) cause locali (trauma uretrale o prostatite) , cause iatrogene date dall’utilizzo di farmaci antiadrenergici o antipertensivi.

La componente psicologica, comunque, nei casi di disturbo da eiaculazione precoce, è riconosciuta nella maggior parte dei casi clinici. In generale, in fase diagnostica, sarebbe bene anzitutto escludere alterazioni organiche causa del disturbo e, successivamente, porre l’attenzione ai fattori psicosomatici e psicologici che ho sostengono il disturbo stesso o ne causano il mantenimento nel tempo.
A seconda dei vari approcci con cui trattare la componente psicologica del disturbo da eiaculazione precoce possiamo dividere i fattori psicologici di mantenimento del disturbo da eiaculazione precoce, in tre grandi categorie:
Naturalmente, il trattamento del disturbo da eiaculazione precoce, dovrà far riferimento alla natura primaria o secondaria del disturbo. Interventi farmacologici esclusivi non sono risolutivi della sintomatologia psicologico clinica del disturbo che, pertanto , è opportuno sia trattato con apposta psicoterapia integrata con tecniche di focalizzazione sensoriale.
 

Trova il professionista per Eiaculazione precoce nella tua zona