Vaccino varicella

Richiedi più preventivi per l'assistenza medica degli specialisti in pediatria presenti sul tuo comune.

Inserendo i tuoi dati sarai contattato per ricevere tutte le informazioni su servizi di pediatria offerti dai professionisti della tua città.


Acconsento al trattamento dei suddetti dati personali come indicato nell’informativa sulla privacy  al fine di poter usufruire del servizio.
Al fine di migliorare la mia esperienza utente, acconsento all'invio di offerte, promozioni, comunicazioni e newsletters.
Cicca per informativa privacy completa
Accetto

Descrizione Vaccino varicella

Il vaccino varicella può essere somministrato sia singolarmente che in versione tetravalente: vale a dire in abbinamento con i vaccini contro il morbillo, la rosolia e la parotite. La varicella è una malattia virale fortemente contagiosa, che però presenta il vantaggio di lasciare immune il piccolo paziente che l’ha contratta: dopo averla presa cioè non ci si ammala mai più.
Per conoscere tutti i pediatri della tua regione che si occupano anche di vaccino varicella visita il portale Imprendo.org, clicca sulla regione in cui vivi e accederai direttamente ad una lista dei migliori pediatri operanti proprio nell’area geografica da te selezionata.
La varicella si manifesta con macchioline rose sulla cute leggermente rilevate, prurito diffuso, lesioni sulla cute e sulle mucose, e talvolta febbre. Nei casi più gravi si verificano complicazioni come: polmonite, infiammazioni del rene, meningiti, epatiti, encefaliti e la sindrome di Reye, che consiste in un’infiammazione del fegato e del cervello.
Di norma non possono essere vaccinati i neonati di età inferiore ai 12 mesi, né i neonati che nei 3/5 mesi precedenti al vaccino abbiano subito delle trasfusioni o siano stati soggetti a terapie con immunoglobine. Le dosi da somministrare sono due con un intervallo tra l’una e l’altra di almeno 6 settimane. La vaccinazione avviene tramite una iniezione nel deltoide: muscolo del braccio.
L’efficacia del vaccino nella protezione della malattia si aggira introno al 80/100%. Nel caso in cui il bambino dovesse comunque contrarre la varicella, la malattia presenta comunque un decorso più lieve.
Il vaccino è molto ben tollerato con pochissimi effetti collaterali. Si possono verificare però reazioni locali nella zona in cui è stata praticata l’iniezione. I disturbi più comuni sono: rossore, gonfiore, piccoli dolori o tumefazione. Alcuni bambini possono presentare stati febbrili e manifestazioni simili a quelle della varicella nell’area intorno alla zona in cui è stata praticata l’iniezione.
 

Trova il professionista per Vaccino varicella nella tua zona