Vaccino antipoliomielitico

Richiedi più preventivi per l'assistenza medica degli specialisti in pediatria presenti sul tuo comune.

Inserendo i tuoi dati sarai contattato per ricevere tutte le informazioni su servizi di pediatria offerti dai professionisti della tua città.


Acconsento al trattamento dei suddetti dati personali come indicato nell’informativa sulla privacy  al fine di poter usufruire del servizio.
Al fine di migliorare la mia esperienza utente, acconsento all'invio di offerte, promozioni, comunicazioni e newsletters.
Cicca per informativa privacy completa
Accetto

Descrizione Vaccino antipoliomielitico

Il vaccino antipoliomielitico fa parte della serie di vaccini obbligatori per legge che devono essere somministrati ai neonati. Attualmente esistono due tipologie di vaccino antipoliomielitico: quello somministrato per via orale detto OPV (vaccino antipoliomielitico orale vivo attenuato, detto anche vaccino Sabin) e il vaccino IPV (vaccino antipoliomielitico inattivo o ucciso, detto anche vaccino di Salk) che viene somministrato con un’iniezione intramuscolare.
Per avere tutte le informazioni necessarie sui medici specializzati nella somministrazione del vaccino antipoliomielitico, sui calendari delle vaccinazioni e sui centri in cui richiederlo, affidati al portale Imprendo.org, digita la regione in cui vivi e avrai immediatamente a disposizione tutte le informazioni di cui hai bisogno.
La prima dose di vaccino antipoliomielitico deve essere effettuata durante il terzo mese di vita del neonato, solitamente a partire dall’ottava settimana di vita. La seconda dose viene, invece, somministrata durante il quinto mese. Tra la prima e la seconda dose di vaccino devono trascorrere però almeno sei settimane.
La terza dose di vaccino viene somministrata in un periodo compreso tra l’undicesimo e il dodicesimo mese di vita del neonato.
La quarta ed ultima dose va somministrata nel corso del terzo anno di vita del bambino, e comunque non prima che siano trascorsi dodici mesi dalla somministrazione della terza dose.
Entrambi i tipi di vaccino risultano molto efficaci: la protezione dalla malattia attualmente garantita è assoluta. Dopo la prima somministrazione del vaccino di Salk, per esempio, la copertura risulta già al 90% e dopo la seconda si arriva ad un 99%. Con entrambe le vaccinazioni la copertura dura ovviamente tutta la vita.
Non ci sono inoltre controindicazioni: nel caso del vaccino IPV Salk si possono avere, in alcuni casi, solo dei piccoli dolori nella zona sottoposta ad iniezione. Per ridurli basta semplicemente utilizzare un panno freddo sulla zona dolorante.
 

Trova il professionista per Vaccino antipoliomielitico nella tua zona