Consulenza all'assunzione

Ricevi più preventivi dagli studi e dai professionisti della tua città per i servizi amministrativi di gestione del personale.

I consulenti del lavoro ti ricontatteranno gratuitamente per fornirti ogni informazione di cui necessiti.


Acconsento al trattamento dei suddetti dati personali come indicato nell’informativa sulla privacy  al fine di poter usufruire del servizio.
Al fine di migliorare la mia esperienza utente, acconsento all'invio di offerte, promozioni, comunicazioni e newsletters.
Cicca per informativa privacy completa
Accetto

Descrizione Consulenza all'assunzione

La consulenza all’assunzione rientra nei compiti di un consulente del lavoro e può essere svolta sia in favore delle aziende e delle imprese che si trovano nella condizione di dover assumere del nuovo personale, sia nei confronti dei lavoratori impegnati nella definizione del loro contratto lavorativo.
La consulenza all’assunzione svolta per le aziende consente a queste ultime di conoscere le categorie di lavoratori la cui assunzione permette di ottenere delle agevolazioni contributive, assicurative e previdenziali e le tipologie contrattuali da stipulare.

Per le aziende che, per esempio, assumono a tempo indeterminato lavoratori inseriti nelle liste di mobilità con indennità, sono previsti una serie di benefici ed incentivi. La legge 233 del 1991 stabilisce, infatti, che la contribuzione sia a carico del datore di lavoro, ma, per un periodo di 18 mesi, questa è pari a quella dovuta agli apprendisti; in caso, invece, di assunzione a tempo indeterminato pieno è riconosciuto, per un periodo di 12 mesi, un contributo mensile per ogni mensilità di retribuzione corrisposta al lavoratore; tale contributo è pari al 50% di quello che sarebbe stato erogato dall’INPS, e, se il lavoratore in questione supera i 50 anni, il periodo di contributo mensile passa da 12 a 24 mesi.

La consulenza all’assunzione fornisce anche informazioni sulle agevolazioni e incentivi alle aziende derivanti dall’assunzione di lavoratori disoccupati o in CIGS per un periodo superiore a 24 mesi, o di lavoratori appartenenti alle liste di mobilità secondo la legge 269 del 1993 e la legge 223 del 1991. Quest’ultima normativa stabilisce, per esempio, che in caso di assunzione a tempo determinato, la contribuzione a carico del datore di lavoro sia pari a quella prevista per gli apprendisti; tale agevolazione è consentita per l’intera durata del contratto, che può arrivare ad un massimo di 12 mesi.
La consulenza all’assunzione riguarda ovviamente anche l’obbligatorietà all’assunzione di lavoratori disabili o appartenenti alle categorie protette.

Trova il professionista per Consulenza all'assunzione nella tua zona