Allevamento struzzi

Imprendo ha selezionato per te i migliori allevatori di animali domestici, da compagnia e da cortile.

Compila i campi del modulo che trovi qui di seguito per essere ricontattato gratuitamente dagli allevamenti situati nel tuo comune o nella tua provincia.


Acconsento al trattamento dei suddetti dati personali come indicato nell’informativa sulla privacy  al fine di poter usufruire del servizio.
Al fine di migliorare la mia esperienza utente, acconsento all'invio di offerte, promozioni, comunicazioni e newsletters.
Cicca per informativa privacy completa
Accetto

Descrizione Allevamento struzzi

Se l’idea di aprire una tua attività di allevamento di alletta e ti piace il contatto con gli animali e la natura, allora potresti optare verso l’allevamento degli struzzi. Perché proprio gli struzzi? Perche gli struzzi presentano diverse caratteristiche che possano rendere molto redditizio la tua attività di allevamento.

In primo luogo, è piuttosto facile allevare degli struzzi. Infatti, bastano un terreno con dell’acqua potabile, abbastanza spazio per il pascolo, considerata la mole dell’animale e un luogo soleggiato. Gli struzzi si adattano molto bene a condizioni climatiche, a prescindere che si sia in collina o in montagna. La vera e propria scelta di che tipologia di allevamento intraprendere è dettato dall’investimento previsto: un conto è allevare per la rivendita o avviare un allevamento a ciclo completo, che include incubazione, svezzamento, ingrasso, macellazione e varie altre fasi d’allevamento. Insomma, si possono passare dai 4.500 Euro e 500 mq di terreno per l’allevamento di due coppie e ben oltre 130.000 Euro con 20 femmine riproduttrici e 20 ettari di terreno, differenza non ignorabile.

Cosa importante, a prescindere dalle dimensioni dell’allevamento, sarà delimitare il pascolo con un recinto di 2 metri, con tettoie sui lati per riparare gli struzzi dalle intemperie, si allestiranno locali per l’incubazione della schiusa delle uovo, ove necessario, o altre aree necessarie per svezzare i pulcini. Il terreno sarà bene coltivarlo con erba medica e fieno, perché gli struzzi, erbivori, ne estrarranno gli ingredienti necessari alla loro dieta, che poi verrà integrata soprattutto nei mesi freddi, con appunto erba medica, fieno, mais, crusca, orzo.
Ovviamente per avviare la tua attività di allevamento struzzi occorrerà partita iva, essere iscritto come coltivatore diretto iscrizione alla camera di commercio e all’inps, tenere i registro di carico e scarico degli animali, presentare una relazione tecnica del ciclo produttivo, delle aree adibite ad allevamento, la presenza dell’acqua potabile, e non mancherà licenza certificazione urbanistica.
 

Trova il professionista per Allevamento struzzi nella tua zona